Vecchie foto e diapositive? Ecco come recuperarle e digitalizzarle senza fatica

Non sai come recuperare vecchie foto o addirittura diapositive? Con questo metodo può farlo senza fatica, ecco il procedimento.

Immortalare i momenti che ci sono più a cuore è una cosa che accomuna milioni e milioni di persone praticamente da secoli: se prima si era soliti chiamare un pittore o un ritrattista, con l’avanzare della tecnologia i metodi di “cattura” della realtà si sono sempre più evoluti, fino ad arrivare al giorno d’oggi.

vecchie foto e diapositive come recuperarle
Ecco il semplice metodo per recuperarle – step1.it

Tra smartphone, videocamere e macchine fotografiche all’avanguardia, abbiamo praticamente sempre a portata di mano la possibilità di scattare fotografie o registrare video per avere indelebili paesaggi e momenti.

Ma come fare invece per recuperare vecchie foto o diapositive, realizzate quando la tecnologia non era così avanzata e non si avevano gli strumenti che invece, come detto, abbiamo ora? Ecco il metodo efficace che permette di recuperarle e digitalizzarle in poco tempo, ora non potrai davvero più farne a meno.

Come recuperare e digitalizzare vecchie foto e diapositive: il metodo

Uno strumento che può esserci davvero utile per recuperare vecchie foto e diapositive è lo scanner Kodak Slide N Scan portatile, compatibile con negativi a colori e in bianco e nero da 135,110 e 126 mm, nonché con le diapositive da 50 mm. Grazie alle funzionalità di questo scanner portatile, sarà dunque facilmente possibile digitalizzare e salvare su schede (o direttamente su PC) i nostri vecchi ricordi scattati con dispositivi utilizzati negli ultimi cinquant’anni.

vecchie foto e diapositive come recuperarle
Il KODAK Slide N Scanner di pellicola digitale converte i negativi (Credits: Screenshot Amazon) – step1.it

Quest’accessorio risulta davvero utile per chi ha ancora in casa un “archivio” ibrido, fatto di vecchie foto e di quelle più moderne scattate con smartphone e non solo; in  questo modo, è possibile avere tutto in forma digitalizzata, grazie al telaio dello scanner e poi alla fotocamera integrata con sensore da 14 MP. Per chi fosse interessato, l’accessorio è acquistabile anche su Amazon, con vari prezzi e modelli a seconda delle funzionalità offerte.

In alternativa, specialmente per gli appassionati di fotografia, è possibile montare su una reflex digitale  duplicatori di diapositive; un altro modo (anche se qualitativamente meno efficace) è quello di recuperare un vecchio proiettore per diapositive e poi utilizzare uno scanner o una qualsiasi fotocamera (anche quella dello smartphone) per “ricatturare” l’immagine contenuta all’interno. Chi avesse comunque a casa ancora diapositive può stare tranquillo, perché ci sono davvero diversi modi per recuperare vecchi ricordi.

Impostazioni privacy