cosa significa se manca il respiro mentre stai per addormentarti cosa significa se manca il respiro mentre stai per addormentarti

Ti manca il respiro mentre stai per addormentarti? I motivi possono essere due. È bene farsi controllare

Ti è capitato di sentirti mancare il respiro quando sei sul punto di addormentarti? Le cause possono essere due e sarebbe meglio un controllo dal medico

E’ uno scenario purtroppo piuttosto comune: si è sul punto di addormentarsi e improvvisamente si ha come la sensazione di non riuscire più a respirare. Lo sapete che conoscere la motivazione di questa condizione non è poi così difficile? Ebbene sì, sono ben due le motivazioni che possiamo ricondurre a questa spiacevole sensazione.

cosa significa se manca il respiro mentre stai per addormentarti
Ti manca il respiro mentre stai per dormire? Fai attenzione – step1

Se infatti anche a voi è capitato, almeno una volta, di sentirvi mancare il respiro mentre eravate sul punto di addormentarvi, ecco le reali ragioni che potrebbero nascondersi dietro questo evento.

Il respiro ti manca quando ti stai addormentando, ecco perché

In primo luogo questo fenomeno potrebbe essere spiegato da uno stato d’ansia in cui vi trovate: l’alterazione del vostro equilibrio, infatti, potrebbe anche arrivare a opprimervi il respiro e soprattutto farvi sentire con un profondo peso sul petto.

Quando un soggetto ansioso viene sottoposto a particolari condizioni di stress o agitazione, infatti, inevitabilmente si ritrova in una condizione in cui va incontro a un aumento della propria frequenza cardiaca e respiratoria. Il tutto, inevitabilmente, non può che tradursi dunque in una riduzione del ritmo di ventilazione, che si trasforma per tanto in questa sensazione di mancanza d’aria e di oppressione.

respiro
Ansia o patologia? Di cosa soffri se ti manca il respiro – step1.it

Vi è però anche una seconda motivazione che possiamo ricondurre a questa sensazione: se vi è capitato, infatti, di sentire il fiato venire meno mentre eravate sul punto di addormentarvi, si potrebbe trovare la causa in qualche patologia. Magari, infatti, soffrite di patologie cardiache, respiratorie o ancora gastrointestinali. Proprio per questo motivo è estremamente importante riuscire a comprendere a quale delle due motivazioni appartenente, in modo tale da potervi curare e soprattutto da poter seguire la giusta cura.

Ma come fare per distinguere queste due possibili motivazioni? Innanzitutto, non sottovalutare nessun sintomo, neanche quelli che a un primo sguardo potrebbero sembrarvi più leggeri e soprattutto superficiali. Il consiglio quindi è quello di rivolgervi a un esperto, in modo tale da avere un aiuto nel capire quale direzione prendere.

Ma come fare quando ci si ritrova in questo profondo stato di agitazione e si ha la sensazione di non riuscire più a respirare? Ebbene, il primo consiglio che ci sentiamo di darvi è senza dubbio quello di non farvi prendere ulteriormente dall’ansia e di non concentrarvi in modo fin troppo ossessivo su quello che sta succedendo. Piuttosto, sul momento, provate a distrarvi e pensare ad altro, in modo tale da non finire per rendere meccanico un gesto in realtà automatico e naturale come quello del respirare.

Impostazioni privacy