hai sempre usato lo scolapasta male hai sempre usato lo scolapasta male

Scolapasta: devi usarlo al contrario, hai sempre sbagliato | Incredibile ma vero: utilissimo

Hai sempre usato lo scolapasta nel modo sbagliato: ecco perché la prossima volta devi girarlo al contrario.

La pasta è uno dei piatti più amati in tutto il mondo, specialmente dagli italiani. Sono moltissime, infatti, le persone che la consuma ogni giorno a pranzo o a cena. Al sugo, in bianco, con il burro, al pesto, ripiena, all’uovo, fresca: in qualsiasi modo vi piaccia, non c’è dubbio che la pasta sia un alimento davvero adorato a livello internazionale. Per prepararla ogni giorno comodamente a casa nostra ci serve un oggetto in particolare, che ci aiuta nella semplice operazione di cuocere la pasta.

hai sempre usato lo scolapasta male
Come usare lo scolapasta nel modo giusto – Step1.it

Si tratta ovviamente dello scolapasta! Un oggetto che può essere in plastica o in alluminio e che aiuta a drenare l’acqua di cottura, per avere una pasta bella asciutta e pronta per essere condita con il nostro sugo o con olio e parmigiano. Ma se pensavi di aver usato lo scolapasta nel modo giusto fino ad ora, stai sbagliando! Ecco come dovresti fare, per usarlo nel modo corretto.

Scolapasta: lo hai sempre usato male e non al pieno delle sue potenzialità pratiche

Se siete appassionati di cucina forse già conoscete questo piccolo trucco, ma anche se semplicemente amate la pasta e la mangiate ogni giorno non potete farvi scappare questo metodo per facilitare le cose, sprecare meno tempo ed evitare passaggi in più inutili. Finora siamo sempre stati abituati a scolare la pasta in un certo modo, ma se vi dicessimo che è sempre stato sbagliato?

hai sempre usato lo scolapasta male
Come usare lo scolapasta in modo giusto – Step1.it

Una volta cotta la pasta, quello che solitamente si fa è mettere lo scolapasta sopra al lavandino e rovesciare la pasta all’interno in modo da drenare il liquido e poi trasferire la pasta nel piatto per condirla. Ma in questo modo facciamo un passaggio in più che potremmo assolutamente evitare. Condire la pasta direttamente nel piatto, infatti, non è sempre semplice e rischiamo di far fuoriuscire il sugo e tutto il resto.

Se, invece, mettiamo lo scolapasta direttamente appoggiato sulla pentola e non facciamo altro che capovolgerla, otterremo comunque lo stesso risultato – una pasta asciutta – ma non avremmo sprecato tempo. L’acqua andrà via e la pasta rimarrà nella pentola asciutta, dove possiamo direttamente condirla in maniera decisamente più pratica e veloce. Questo funziona specialmente se si deve preparare un piatto abbondante per tante persone. Provare per credere!

Impostazioni privacy