l'app che simula un fidanzato virtuale l'app che simula un fidanzato virtuale

Il fidanzato le manda i messaggi ma nessuno lo ha mai visto: il motivo è nel cellulare

Non riesci a trovare un fidanzato? Allora questa è l’applicazione che fa al caso tuo: un partner perfetto, fatto proprio su misura.

Cerchiamo di essere onesti: nonostante il mondo si sia evoluto, è diventato quasi certo che non tutti riescono a trovare l’anima gemella come facevano i nostri genitori o addirittura nonni. Siamo passati da epoche in cui davvero tutti trovavano il compagno o la compagna della loro vita ad un’epoca in cui l’essere single è quasi un motivo di vanto.

l'app che simula un fidanzato virtuale
Così i fidanzati saranno degli umanoidi – Step1.it

Dall’altra parte, però, c’è sempre quella percentuale di persone che non riesce a trovare la propria anima gemella anche se si iscrive a tutti i siti di incontri possibili al mondo. Qualcuno potrebbe dire che si tratta di sfortuna, oppure, semplicemente di casualità. In molti, poi, si sentono dire “il vero amore arriverà quando meno te lo aspetti” e poi, magari, non arriva davvero mai! E forse, proprio per questa categoria è stata creata un’applicazione che ci farà sentire meno soli.

Un finto fidanzato, stiamo parlando di umanoidi?

Possiamo dire che il mondo della tecnologia non è ancora arrivato a tal punto e che, quindi, dovremo accontentarci ancora di qualcosa che, in un certo senso, possiamo gestire, ovvero il cellulare. Stiamo parlando, dunque, di un’applicazione che sfrutta proprio quello che tutti sanno fare meglio, ovvero stare ore e ore al cellulare, mostrandosi sempre occupati con qualcuno.

l'app per fidanzati virtuali
La follia dei fidanzati immaginari – Step1.it

L’applicazione in questione si chiama “Invisible boyfriend” ed è stata realizzata da parte di Kyle Tabor e Matthew Homann. La stessa la si può scaricare sia su cellulare che su tablet e ci permette di iniziare scegliendo una foto, il carattere e come la modalità di interazione con noi stessi. Per un servizio del genere, ovviamente, bisogna pagare e parliamo di 25 euro al mese. Il nostro finto fidanzato inviare un massimo di 100 messaggi e 10 audio.

Dopo aver deciso il tutto, il nostro lui o la nostra lei inizieranno ad inviarci dei messaggi veri e propri e ci terranno compagnia. Al momento, l’app è disponibile solo in Canada e negli Stati Uniti, ma non passerà troppo tempo affinché arrivi anche in Europa. Ma siamo davvero sicuri che abbiamo bisogno di un’applicazione del genere, che può allontanarci ancora di più dal mondo?

Impostazioni privacy