Come scegliere le bomboniere per la cresima Come scegliere le bomboniere per la cresima

Come scegliere le bomboniere per la cresima

Battesimo, comunione e cresima: i preparativi non finiscono mia. Ma se per il battesimo e per la comunione abbiamo le idee più o meno chiare, per la cresima diventa tutto più difficile: che vestito scegliere? Dove fare il ricevimento? Quali sono le bomboniere per la cresima? Che colore devono essere i confetti? Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande – ma per il vestito puoi dare un’occhiata a questo articolo sugli abiti da donna di tendenza nel 2022.

Cresima e comunione.

In alcune parti d’Italia la comunione e la cresima si celebrano insieme, lo stesso giorno. In altri luoghi invece sono due sacramenti differenti e pertanto sono celebrati in momenti diversi, infatti di norma la comunione precede la cresima di qualche anno.

Che cos’è la cresima?

La cresima, o confermazione, è un sacramento cattolico che serve a confermare e rafforzare i sacramenti precedenti, in particolare quello del battesimo. Ma non dobbiamo intendere questo come una conferma in età adulta di una scelta che ci è stata imposta da bambini, ovvero il battesimo: la cresima è un sacramento della maturità cristiana, come ben sintetizzato nella pagina di Wikipedia dedicata alla Confermazione, e l’età fisica non condiziona l’anima, così come non condiziona la fede.

I simboli della cresima.

Come sacramento, la cresima porta con sé tutti quei simboli sacri, o legati alla religione, più comuni del cattolicesimo, per esempio:

  • Cappello del Vescovo o Mitra, per sottolineare e ricordare l’importanza di questo sacramento.
  • Angeli, come per ogni momento importante della vita del fedele, l’angelo custode che ci protegge e ci accompagna nel nostro cammino, dalla nascita fino alla morte, dal battesimo al funerale.
  • Fuoco, che simboleggia l’energia indomita dello Spirito Santo.
  • Acqua, per un legame indissolubile tra il battesimo e la cresima.
  • Colomba, classica raffigurazione della pace che Dio fece con l’umanità dopo il diluvio universale, come spiega il dizionario dei modi di dire del Corriere

Idee per le bomboniere della cresima.

Come abbiamo visto, per le bomboniere della cresima possiamo rifarci ai simboli classici della religione cristiana, magari utilizzando piccole statuette in argento, in ceramica o in vetro, oppure con altri simboli più universali, come le bomboniere a forma di albero della vita acquistabili qui. Ma se vogliamo andare oltre la classica statuetta o il calice, possiamo scegliere un oggetto più utile, che resterà nella casa dei nostri cari non soltanto come soprammobile: abbiamo mai pensato a un portachiavi oppure a un apribottiglie? A un segnalibro o ancora a una penna?

Quali sono i colori della cresima?

Ogni evento o sacramento ha il suo colore: la comunione è bianca, lo Spirito Santo è rosso e la cresima è… Non tutti sanno che è rossa anche la cresima. La scelta di questo colore è legata al fatto che il porpora è il colore liturgico per eccellenza: i paramenti della chiesa e le vesti del sacerdote saranno rosse durante la cresima. Dobbiamo però specificare che non funziona così dappertutto, perché in alcune zone d’Italia il colore della cresima è il bordeaux, in altre il blu, in altre ancora il bianco resta il colore universale della purezza. Insomma, se non vogliamo puntare sul classico rosso, possiamo variare senza creare scandalo.

I confetti della cresima: quali scegliere?

Facciamo un passo indietro e ricordiamoci che il numero di confetti della bomboniera deve essere sempre dispari: battesimo, comunione, cresima o matrimonio, non ci sono ragioni che tengano per andare contro a questa tradizione – di solito sono 3 oppure 5. Per quanto riguarda il colore dei confetti per la cresima, vale lo stesso discorso fatto per le bomboniere: il colore classico è il rosso, ma possiamo anche variare senza sembrare troppo stravaganti. Infine, il gusto: i confetti classici con la mandorla devono essere presenti, ma in tantissimi ormai scelgono ripieni più gustosi come le nocciole e il cioccolato. Attenzione però a non strafare con gusti strani come limoncello o frutti di bosco!

Chi sceglie le bomboniere?

Per il battesimo – per forza di cose – sono sempre i genitori o i nonni a scegliere le bomboniere. Con la comunione inizia il confronto con i diretti interessati, ma è per la cresima che di solito i ragazzi e le ragazze sono abbastanza grandi per avere l’ultima parola sulla scelta delle bomboniere. Proprio per questo, è facile ricevere in dono bomboniere un po’ diverse dal solito, spesso raffiguranti oggetti legati alle passioni dei ragazzi, oppure agli animali domestici, o ancora simpatici portafortuna.

Una bomboniera differente per il padrino e per la madrina.

In molte zone d’Italia è uso comune regalare una bomboniera diversa, sicuramente unica e più preziosa, al padrino e alla madrina. Non è una regola universale, ma può essere una buona idea per ringraziare le persone che svolgeranno un ruolo così importante per il nostro percorso umano e spirituale.

Ultimo suggerimento: la cresima è un po’ meno formale del battesimo e della comunione, possiamo osare un po’ di più e divertirci insieme ai nostri cari. Anche quando parliamo di bomboniere!

Impostazioni privacy