giochi di carte giochi di carte

Dal fantacalcio ai giochi di carte: così lo svago si è trasferito su app

Non c’era bisogno di entrare nel 2023 per affermare che la tecnologia ha fatto dei passi da gigante. Noi, sia in Italia che nel resto del mondo, siamo sempre più dipendenti da quest’ultima. Ad oggi, infatti, diventa anche complicato scendere per strada e non trovare un passante che non abbia lo sguardo incollato di fronte al telefonino. Ormai passiamo la maggior parte delle nostre giornate a chattare con gli amici, a stare sui social e a navigare sul web. Anche il settore dell’intrattenimento con l’avvento e con lo sviluppo degli smartphone è radicalmente cambiato, in particolar modo da quando sono stati ufficialmente lanciati il Play Store e l’App Store, rispettivamente appartenenti ai dispositivi Android e ai dispositivi iOS. Anche i giochi di carte, tradizionalmente fisici ovviamente, hanno la propria variante digitale.

Se vi state chiedendo quali sono le applicazioni più popolari e maggiormente chiamate in causa, non pensate alle app per i social media o alle attività delle varie sale da gioco virtuali, come ad esempio i giochi di videopoker su Internet o i giochi di carte, che pure hanno un buon seguito. Infatti, almeno secondo quando riportato dalle varie statistiche e dai vari dati che sono stati raccolti negli ultimi anni sul mobile gaming, le applicazioni che dominano le classifiche degli store sono proprio i giochi. Dando delle stime un po’ più precise, possiamo svelarvi che il 21% delle applicazioni per i dispositivi Android ed il 25% delle applicazioni per i dispositivi iOS che sono state scaricate sono proprio giochi. Questi ultimi rappresentano il 43% dell’intero utilizzo dei dispositivi cellulari, mentre entro una settimana dall’acquisto di questi ultimi il 62% delle persone scarica perlomeno il proprio primo gioco. Il 78% di coloro che sono grandi appassionati del mondo del mobile sono utenti che utilizzano dispositivi Android, mentre alla fine dell’anno appena trascorso, il 2022, il numero di videogiocatori mobile attivi a livello globale ha superato addirittura i 3 miliardi.

Un dato piuttosto curioso riguarda il genere femminile, predisposto a spendere più soldi rispetto a quello maschile per i contenuti in-game. Le ultime due statistiche che vi riportiamo riguardano il clamoroso fatturato del 2021, che ammonta a circa 175 miliardi di dollari, e il fatto che il 57,9% dei giochi scaricati siano puzzle game. Per quanto concerne quello che è il mercato dei contenuti di gioco per dispositivi mobile, gli studi effettuati negli ultimi tempi ci dicono che entro il 2026 si potrebbe arrivare ad un valore di oltre 170 miliardi di dollari. Numeri da capogiro. Il valore attuale si aggira intorno ai 131,2 miliardi di dollari e la maggior parte delle entrate in questo senso proviene dall’Asia, che, secondo le statistiche sui giochi mobile che prendono come punto di riferimento il 2022, rappresenta poco meno della metà dell’intero mercato dei giochi mobile. A tal proposito, infatti, le entrate toccano quota 34,114 miliardi di dollari e provengono da più di 905 milioni di utenti. Gran parte del lavoro in questo senso in Asia lo fa la Cina, che da sola è in grado di generare addirittura il 61% dell’intero fatturato asiatico, quindi ci aggiriamo intorno ai 21,02 miliardi di dollari.

Se ci concentriamo su quello che invece è il gioco che dall’inizio del 2022 ha incassato di più, allora dobbiamo per forza di cose menzionare PUBG di Tencent, il quale avrebbe guadagnato ben 237 milioni di dollari. Anche qui la Cina ha senza ombra di dubbio giocato un ruolo fondamentale, tanto che il 64% di questi guadagni proviene proprio da lì. Alte percentuali, che sono comunque basse rispetto a quelle cinesi, sono quelle che riguardano gli Stati Uniti e la Turchia, che si attestano rispettivamente intorno all’8 e al 7%. Il gioco mobile ha attirato così tanto l’attenzione dei videogiocatori da portare in versione digitale anche un fenomeno sportivo italiano importantissimo come il Fantacalcio. A tal proposito, infatti, sono state create diverse applicazioni grazie alle quali è possibile registrarsi, formare ed iscrivere ad un campionato la propria squadra, restando costantemente aggiornato sulle classifiche, sui risultati, sulle statistiche e sui dati di ogni singola squadra e di ogni singolo calciatore. Ovviamente, c’è anche l’opportunità di creare una propria lega privata invitando solo ed esclusivamente i propri amici.

Impostazioni privacy