Gabicce Mare Gabicce Mare

5 cose da fare gratis a Gabicce Mare e Monte

La vacanza nelle Marche è un’esperienza sotto tanti punti di vista: permette infatti di trascorrere dei giorni rilassanti, ma anche carichi di avventure e di divertimento, così come di momenti per arricchire il proprio bagaglio culturale. Una delle mete più amate è la costa, e ci sono ben 5 cose da fare gratis a Gabicce Mare e Monte, messe a disposizione dalla natura, ma non solo. Per chi sta pensando di strutturare un itinerario di viaggio a Gabicce, ecco le migliori cose da vedere senza spendere.

Dove dormire a Gabicce Mare?

Prima di andare alla scoperta di Gabicce, cerchiamo di comprendere dove alloggiare nella località marittima, la cui offerta turistica risponde alle esigenze di tutti, dalle famiglie in viaggio con i bambini fino alle coppie o ai gruppi di amici. Prenotare a Gabicce Mare è semplicissimo grazie alla piattaforma HotelGabicce.info, in cui si può sfogliare un catalogo dedicato alle strutture ricettive disponibili sul territorio, con un’ampia scelta e tutte le informazioni necessarie, ma non solo: troviamo anche tantissimi dettagli sulla località e sui servizi.

Fare trekking o cicloturismo tra Gabicce Mare e Gabicce Monte

Per fortuna, la natura è gratuita: non dobbiamo pagare per vedere i posti incontaminati di Gabicce Mare e Monte. Tutt’altro, perché è uno di quei luoghi in cui possiamo semplicemente prendere la bici e iniziare a pedalare, ammirando i suoi panorami mozzafiato.

Alcune delle mete da non perdere assolutamente sono la Chiesa di Sant’Ermete, la cui facciata romanica è ben conservata, così come il Parco del Monte San Bartolo. Alcuni sentieri sono molto semplici e possono essere seguiti anche con i propri bambini: c’è quello del Coppo, in particolare, che collega Gabicce Mare con la parte Monte. Un’esperienza da vivere.

La Zona della Vallugola

Le Marche offrono delle zone davvero incontaminate e cariche di storia, affascinanti e suggestive. Indubbiamente, la Baia di Vallugola merita una visita, e non c’è un costo, a meno che non si desideri sostare nei suoi stabilimenti balneari. Oltretutto, il mare che bagna la spiaggia di Vallugola può vantare di aver ottenuto – e più volte – la cosiddetta Bandiera Blu.

La Baia è ovviamente molto famosa proprio per la sua bellezza paesaggistica, ma anche per le leggende e i miti che, negli anni, sono giunti sino a noi. Uno dei racconti più interessanti è proprio quello che vuole il ritrovamento dei resti di Valbruna, la città sommersa. Ad alimentare il mito sono stati anche i pescatori, che hanno affermato di aver trovato parecchi resti. Un luogo affascinante da ammirare, anche solo per la sua storia caratteristica.

Fare una visita a Gradara

Potevamo forse parlare di Gabicce e delle Marche senza menzionare il borgo vicino di Gradara, sfondo della tragedia amorosa di Paolo e Francesca? È tra i borghi più belli d’Italia, e non è difficile comprendere il motivo: nominato Borgo dei Borghi, può vantare di aver ricevuto la Bandiera Arancione nel 2018.

Il paesino si snoda per strade enormemente suggestive e cariche di bellezza, in cui ovviamente spicca il suo Castello, di cui abbiamo tutti studiato a scuola con La Divina Commedia di Dante Alighieri. Il borgo romantico per eccellenza, da visitare in modo del tutto gratuito.

Fare un tuffo nella Spiaggia di Fiorenzuola di Focara

Si può andare al mare gratis a Gabicce? Sì, nella Spiaggia di Fiorenzuola di Focara. È un angolo della natura in cui potersi rilassare e immergere, per dimenticare qualsiasi problema. Non si trova lontano da Gabicce, anzi: a pochi km, è possibile ammirare un minuscolo borgo medioevale che “veglia” sul mare.

La spiaggia non è attrezzata, è libera e gratuita, e ovviamente è molto turistica. Ci si può arrivare anche dalla cima della collina, con le stradine che permettono di arrivare sulla riva. Natura maestosa: impossibile da non amare.

Visitare la vicina Cattolica

Un altro degli aspetti interessanti di Gabicce è proprio la sua vicinanza con la Riviera Romagnola e in particolare con la località di Cattolica. Tutti la conoscono per l’Acquario “Le Navi”, ma anche per il suo mare, che può vantare la Bandiera Blu. Proprio in virtù di questo, è nota per essere la Regina dell’Adriatico.

Molto carina e bella da visitare, troviamo numerosi edifici da non perdere, come il Palazzo del Comune, il Museo della Regina o il Teatro della Regina. Amata per essere tra le località più belle ed economiche della Costa Adriatica, è davvero un piccolo gioiello da scoprire.

Impostazioni privacy