Una spiaggia italiana rischia di scomparire a breve: l’allarme che spaventa tutti

Una spiaggia italiana rischia di scomparire molto presto. È stato lanciato l’allarme in via ufficiale e tutti i cittadini sono spaventati: ecco cosa sta succedendo

La nostra penisola possiede bellissime località marittime che attirano milioni di turisti durante l’arco dell’anno. L’ultima novità, però, non è molto positiva, dato che una delle più belle spiagge rischia di non avere più vita. Andiamo a vedere che cosa dicono gli esperti.

Spiaggia italiana rischia di scomparire
Una famosa spiaggia italiana rischia di scomparire per sempre – Step1.it

Negli ultimi anni si sta parlando molto di come le bellissime spiagge italiane, ma non solo, immortalate in famosi scatti e anche in innumerevoli film, potrebbero diventare solo un lontano ricordo. Molte sono le spiagge destinate a scomparire a causa del cambiamento climatico che ha provocato un repentino innalzamento del livello dei mari. Una situazione che sta allarmando e non poco gli esperti.

È in questo scenario che presto potremmo dire addio a una spiaggia italiana meravigliosa, sicuramente una delle più belle e suggestive al mondo. A riportare la notizia è stato il magazine The Sun, che ha sottolineato come la location italiana sia stata rovinata dalla presenza di troppo turisti. Sono stati proprio loro a deteriorare la spiaggia.

Spiaggia italiana rischia di scomparire per colpa dei turisti: l’allarme

La spiaggia italiana in questione riguarda la famosissima Isola di Budelli che fa parte del noto Arcipelago de La Maddalena, in Sardegna. È in questo posto che c’è la famigerata spiaggia rosa, una meravigliosa distesa di sabbia di colore rosa che dal 1992 è protetta dal nostro governo. Il colore rosa della sabbia è provocato dai gusci frantumati di un microrganismo che si mischia con la sabbia quando muore.

Spiaggia rosa italiana a rischio
Stop ai turisti sulla spiaggia rosa – Step1.it

Nel 1992, le istituzioni avevano deciso di bloccare il turismo perché, a quanto pare, era la causa della perdita della tonalità rosa. E per questo si è deciso di proteggere la spiaggia per evitare che scompaia. Da quel momento, il colore era tornato come prima, ma adesso una nuova ondata di visitatori non autorizzati sta minacciando la spiaggia. Questo perché la costa deve essere ammirata solo ed esclusivamente tramite una barca al largo.

Sul Times, il direttore del Parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena Fabrizio Fonnesu ha rivelato che la spiaggia è di nuovo in pericolo e per questo motivo hanno deciso di multare con 500 euro tutti coloro che mettono piede sulla spiaggia. Le sanzioni aumentano notevolmente in altri casi, dato che si parla di una multa da 3500 euro per chi porta via la sabbia rosa.

Stando a quanto si legge sul The Guardian, una coppia di turisti sarebbe stata multata di 1000 euro nel lontano 2001 perché sorpresa a riempire una bottiglia di blastica con la sabbia rosa. Anche altre spiagge della costa intorno hanno deciso di ridurre al minimo l’impatto dei turisti.

Impostazioni privacy