cosa succede se lasci il tè troppo tempo in infusione cosa succede se lasci il tè troppo tempo in infusione

Non lasciare il tè in infusione per più di 2 minuti: cosa rischi

Il tè non è sempre così innocuo come si pensa. Se lo lasci in infusione per più di due minuti ecco cosa succede, rischio alto

Che sia in inverno o in estate, è sempre piacevole godersi una tazza di tè. Questa bevanda però, che ha radici molto antiche, non è così innocua come si pensa, perché se lasciata troppo tempo in infusione può portare dei rischi al nostro organismo.

te in infusione
Ecco cosa succede se lasci il te troppo tempo in infusione – Step1.it

Negli ultimi anni la tendenza alimentare globale è chiara. Si punta a portare sulla nostra tavola alimenti che non siano OGM, oppure che provengano da agricolture biologiche o biodinamiche. Quasi la totalità di questi argomenti ha un apporto benefico per il nostro corpo e la nostra salute, ma in molti casi questo genere di alimenti e bevande naturali, sono addirittura dannosi per l’organismo. È il caso delle tisane, degli infusi e dei decotti, che nella maggioranza dei casi sono molto salutari, ma in altri rari casi possono essere rischiosi.

Attenti a non lasciare il te in infusione per più di due minuti, ecco cosa stai rischiando

Queste bevande, quasi sempre di origine naturale, sono entrate nel nostro immaginario collettivo come dei toccasana per il nostro corpo, partendo dallo stomaco fino ad arrivare ad altri benefici specifici. Le virtù benefiche di queste polveri o erbe sono molteplici, ma nel caso del tè c’è da fare molta attenzione perché se lo lasciate infondere per più di due minuti, potrebbe causarvi del male. 

non lasciare il te in infusione troppo tempo
Ecco cosa rischi se lasci il tè in infusione più di due minuti – Step1.it

Facciamo quindi chiarezza sui benefici, ma anche sui rischi che questa celebre bevanda può portare al nostro organismo. Il tè è un’ottima bevanda che si può consumare sia calda che fredda. Fonte di teina, una sostanza eccitante molto simile alla caffeina, e con noti effetti sul sistema nervoso.

Nel tè però non tutti sanno che c’è anche una piccola presenza di caffeina, e che per infusione la caffeina passa molto rapidamente. Bastano infatti due o tre minuti per far passare questa sostanza nella nostra bevanda. Se infatti il tè supera un’infusione di cinque minuti avviene un’importante reazione: la caffeina presente nel tè si lega con teina, ottenendo un effetto più blando della bevanda. Un tè che dunque rimane molto tempo in infusione perde le sue capacità eccitanti. Questo succede a causa delle sostanze tanniniche, che rendono meno assorbibile dal corpo umano queste sostanze.

Impostazioni privacy