diventare manager di successo da chi imparare diventare manager di successo da chi imparare

Ecco da chi dovresti imparare se vuoi diventare un manager di successo

Esiste un modello di “capo” di successo sul lavoro? Quali sono le opportunità individuali e collettive di crescita e auto-miglioramento? Ecco tutte le risposte. 

Saper guidare un’azienda, e soprattutto le persone che ci lavorano, non è da tutti. Leader si nasce, n0n sempre si diventa. A un manager oggi sono richieste competenza, lungimiranza, flessibilità, sensibilità e molte altre doti, affinché possa guidare la sua squadra verso il successo. Da chi imparare tutto questo (ammesso che si possa)?

diventare manager di successo da chi imparare
L’ambiente militare è diventato un’importante fonte di apprendimento per i manager aziendali. (Step1.it)

L’esperienza di un generale dell’esercito potrebbe arricchire le riflessioni di un capo officina? In pochi anni, l’ambiente militare è diventato un’importante fonte di apprendimento per i manager aziendali, prima negli Stati Uniti e ora anche in Francia. I soldati sono all’avanguardia su come concettualizzare l’ambiente e su come prepararsi ad affrontarlo. Vediamo insieme come e perché.

Il segreto del successo dei dirigenti d’azienda

La ragion d’essere di un esercito e quelle di un’azienda non hanno, a priori, nulla in comune. Il primo ha il compito di proteggere un territorio e scoraggiare lo scoppio di conflitti armati; la seconda mira a raggiungere i suoi obiettivi di profitto distribuendo beni o servizi sul suo mercato. E allora cosa potrebbero insegnare i militari ai player civili? In che modo l’esperienza di un capo militare potrebbe ispirare il comportamento di un responsabile di capo reparto?

Gli eserciti concettualizzano il campo di battaglia come un ambiente dinamico e imprevedibile in cui sorgono situazioni complesse e ambigue. Il teorico militare prussiano Carl von Clausewitz ebbe a dire che “l’incertezza è l’essenza stessa della guerra”. Avere successo come gruppo è quindi una sfida permanente.

diventare manager di successo da chi imparare
il campo di battaglia dell’esercito e quello dell’imprenditore hanno le stesse caratteristiche. (Step1.it)

Un acronimo è stato coniato all’interno delle forze armate statunitensi per descrivere il nuovo ordine mondiale post-Guerra Fredda, più instabile, meno prevedibile, più complesso: VUCA, che sta per Volatility, Uncertainty, Complexity and Ambiguity. Questo termine è ormai ampiamente utilizzato nelle aziende per descrivere l’ambiente competitivo, sconvolto ieri dalla globalizzazione, oggi dalla digitalizzazione e dalla pandemia e domani dall’intelligenza artificiale.

Insomma, il campo di battaglia dell’esercito e quello dell’imprenditore hanno le stesse caratteristiche. Il mondo militare ha concettualizzato questa instabilità permanente, per cui ne ha imparato ben presto molte lezioni. Un altro motivo che rende l’esperienza degli eserciti un faro in termini di competitività e prestazioni per le aziende è il loro rapporto con gli esseri umani. Mentre le aziende mettono l’enfasi sul capitale umano, i militari vedono l’impegno e la resilienza, la formazione e le competenze, il morale e lo spirito di corpo come qualcosa di fondamentale per il successo collettivo.

In un ambiente incerto, come una nave in tempesta, ci si aspetta che tutti diano una mano per portare a casa la vittoria. La motivazione interiore, e la performance collettiva che ne deriva, sarà tanto più forte quanto più la coesione si basa sull’esemplarità dei leader. E questo è vero sia nell’esercito che negli affari. Alla base di tutto c’è la fiducia reciproca tra subordinati e leader: “Nessuna leadership senza fiducia, nessuna azienda senza fiducia”, afferma il generale Vincent Desportes, ex direttore dell’École de Guerre e dirigente d’azienda.

Impostazioni privacy