consigli utili prima di partire per un trekking consigli utili prima di partire per un trekking

6 consigli utili prima di partire per un trekking

Quando pensiamo al trekking, la nostra mente evoca immagini di paesaggi pittoreschi e cime di montagna. Ma quello che vediamo su Instagram è solo una fetta del mondo dell’escursionismo. In realtà, ci sono terreni impegnativi che richiedono grande resistenza e forza, pensate ad esempio al Cammino di Santiago e a quante energie ci vogliono! Quando si è nel bel mezzo di un’escursione, non bisogna pensare a cibo, acqua e altre necessità. Dovete invece concentrarvi a godervi l’aria aperta e a immergervi nei panorami. Per essere sicuri di godervi la vostra prossima escursione invece di preoccuparvi, ecco alcuni consigli essenziali per gli escursionisti da parte di chi vive per il brivido dell’avventura.

Pianificare il percorso e l’escursione in anticipo

L’itinerario da seguire è importante quasi quanto la scelta dell’attrezzatura da trekking. Conoscere l’itinerario è essenziale per potersi preparare di conseguenza. Gli escursionisti possono perdersi nei boschi molto facilmente. Questo non solo può causare panico, ma rallenta anche il cammino. L’ultima cosa che si vuole è camminare nella direzione sbagliata. Tracciando il percorso, conoscerete la lunghezza dell’escursione e potrete pianificare gli imprevisti. Ad esempio, se si tratta di un’escursione estiva, è meglio partire presto per evitare il caldo del pomeriggio. Conoscendo il terreno, potete prepararvi ad affrontare eventuali pericoli. Su trekking lunghi e a tappe come il Camino di Santiago invece è bene pianificare e avere un’idea di massima sui percorsi da fare ogni giorno. Uno sguardo alle previsioni meteo è un’altra cosa molto importante.

Rimanere idratati

Troppo spesso gli escursionisti dimenticano l’idratazione. Quando si arriva all’inizio del sentiero, può essere facile dimenticare quanta acqua è necessario bere. Rimanendo idratati, avrete più energia, sarete meno stanchi, avrete meno crampi muscolari e soffrirete meno di esaurimento da calore. Se fate escursioni in estate, dovrete bere ancora più acqua del normale per evitare di disidratarvi. Il sole estivo è una delle maggiori minacce per gli escursionisti, quindi portate sempre con voi una borraccia per rimanere idratati. Se le escursioni si svolgono a temperature più fresche, non è necessario bere tanta acqua, ma è comunque necessario farlo. Durante le escursioni invernali si perdono meno liquidi, ma è comunque necessario bere per idratare il corpo.

Non dimenticate le proteine

Se fate un’escursione in estate, dovrete assumere più proteine rispetto alle stagioni più fresche. Questo perché il corpo consuma più proteine con le temperature più calde. Per evitare la stanchezza dovuta alla mancanza di energia, è necessario aumentare l’apporto proteico. Le proteine sono essenziali per costruire i muscoli, riparare i tessuti e fornire energia. Durante le escursioni si brucia energia ad un ritmo più veloce, quindi è necessario sostituirla con le proteine per andare avanti. Le proteine non solo mantengono il ritmo, ma aiutano anche il sistema immunitario e riducono le probabilità di ammalarsi. Inoltre mantengono il senso di sazietà e riducono la probabilità di mangiare troppo quando si arriva a destinazione.

Portate con voi degli spuntini per mantenere alta l’energia.

Gli escursionisti hanno spesso fame e se avete portato con voi solo il cibo sufficiente per l’escursione, vorrete mangiare qualcosa. Invece di fermarvi a prendere qualcosa all’inizio del sentiero, potete portare con voi degli spuntini. Cibi come noci, barrette di muesli, miscele di cereali e persino frutta secca possono darvi l’energia necessaria per portare a termine l’escursione. Se siete in escursione con dei bambini, portate con voi delle mini scatole di cereali o dell’uvetta per tenerli in forma. Se siete in gruppo, potete dividere gli spuntini o distribuirli in base al numero di partecipanti e al tempo necessario per terminare l’escursione.

Indossare l’abbigliamento giusto

Durante l’escursione, i vostri indumenti possono sporcarsi e logorarsi, ma questo non significa che dobbiate buttarli via. Al contrario, potete pulire i vostri indumenti e farli durare più a lungo. La chiave per mantenere puliti gli indumenti durante le escursioni è l’umidità. I vostri indumenti si bagneranno, ma potete evitare che si sporchino. Se avete uno strato esterno come una giacca, potete semplicemente scuotere l’acqua in eccesso e indossarla di nuovo. Se i vostri indumenti sono fatti di materiali naturali come il cotone, potete proteggerli dallo sporco indossando una giacca o un poncho antipioggia. Potete anche mettere i vostri indumenti in un sacchetto di plastica per proteggerli dallo sporco.

Proteggersi dalle intemperie

Quando si fanno escursioni in alcune parti del mondo, è necessario proteggersi dalle intemperie. Sia che vi troviate in montagna, nel deserto o anche vicino alla costa, ci saranno condizioni che possono danneggiarvi. Nel deserto, è meglio fare escursioni nelle ore più fresche della giornata per evitare il surriscaldamento. È inoltre necessario indossare abiti chiari e portare con sé dell’acqua. In montagna, bisogna fare attenzione alla caduta di sassi, ghiaccio e neve. Nelle escursioni vicino alla costa, gli uragani sono una minaccia reale. Il modo migliore per proteggersi è documentarsi sulla zona in cui si effettuano le escursioni. Le escursioni in condizioni estreme possono essere pericolose. Se non siete preparati, potreste mettere in pericolo voi stessi e gli altri.

Conclusione

L’escursionismo è un ottimo modo per fare esercizio fisico e trascorrere del tempo con gli amici o i propri cari. Quando pianificate la vostra escursione, assicuratevi di ricordare questi consigli per godervi l’esperienza. Se volete mangiare bene e rimanere idratati, portate con voi degli spuntini. Se volete proteggervi dalle intemperie, portate con voi indumenti adatti alle diverse condizioni. Seguendo questi consigli, la vostra prossima avventura escursionistica sarà piacevole e sicura.

Impostazioni privacy