Lo shopping compulsivo può essere pericoloso Lo shopping compulsivo può essere pericoloso

Il tuo umore cambia ogni qual volta fai shopping? Forse c’è qualcosa che non va

Capita spesso che il vostro umore cambi ogni volta che fate shopping? Forse non state bene: lo dicono gli psicologi.

Avere un umore diverso dal solito mentre si fa shopping è un problema. Non dovremmo sentirci arrabbiati, tristi o felici in momenti diversi. Si dovrebbe mantenere un atteggiamento equilibrato tutto il tempo, così da evitare di stare male dopo aver fatto shopping. Ma secondo degli esperti è un problema comune e che tante persone manifestano senza accorgersene.

Lo shopping compulsivo può essere pericoloso
Molte persone sono ossessionate dallo shopping – Step1.it

A parlare di questa faccenda sono gli psicologi norvegesi dell’Università di Bergen, che hanno condotto uno studio molto particolare. Ad aiutarli sono intervenuti anche gli psicologi della Stanford University, dell’Ucra e della Nottingham Trent University. L’oggetto dello studio è lo shopping compulsivo o “Disturbo da Acquisto Compulsivo”. Riguarda almeno il 10% delle persone adulte, e l’obiettivo è quello di portare alla luce i segnali che fanno intuire che ci sia una dipendenza. Ma come si nota?

Dipendenza dallo shopping, esiste e potreste soffrirne senza accorgervene: i segnali e i rimedi da conoscere

Chi ne soffre tende ad acquistare vestiti, scarpe, accessori o qualunque altro tipo di oggetto per migliorare l’umore. Non si è capaci di stare bene, per cui si cerca una sorta di conforto emotivo nello shopping. Gli acquisti, però, possono avere un impatto negativo sulla quotidianità delle persone. Compromettono il lavoro o i rapporti sociali, come anche l’istruzione nei casi peggiori. Le cause di questi disturbi sono generiche, ma in genere riguardano i conflitti familiari.

Lo shopping compulsivo può essere pericoloso
Non tutti spendono così tanti soldi per lo shopping – Step1.it

L’assuefazione è molto simile a quella delle sostanze stupefacenti, con la differenza che si ottiene acquistando abiti e accessori. La perdita del controllo del proprio comportamento è rischioso, perché non si può tornare alla normalità facilmente a quel punto. Tante persone non sono riuscite ad uscire da questo circolo vizioso, quindi la ricerca ha lo scopo di aiutare coloro che hanno sviluppato questa dipendenza.

Il rimedio principale consiste nel rivolgersi ai propri familiari o ad uno specialista, ma si può iniziare anche con delle piccole praticità utili nella vita di tutti i giorni. Un esempio è portare con sé soltanto i soldi in contanti per la spesa, oppure avere tanti hobby per evitare di andare a fare shopping di continuo. Parlare con le persone, meditare o giocare possono essere dei semplici metodi con cui combattere questa condizione mentale.

Impostazioni privacy