saldo carta dedicata a te saldo carta dedicata a te

Dedicata a te, come controllare il saldo della carta: la guida facile e veloce

Controllare il saldo della carta Dedicata a te è più semplice di quanto immagini e comprende diverse modalità. Scopri quali sono.

Tra i sostegni pensati per aiutare i più bisognosi è stata istituita da poco ‘Dedicata a te’, una carta spesa acquisti che è stata confermata anche per il 2024 e che da quando è uscita ha riscosso un certo successo. Si tratta di un contributo una tantum di circa 450 euro e destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità. Questa carta ha dei criteri di assegnazione piuttosto rigorosi e necessita, tra le altre cose, dell’iscrizione all’Anagrafe popolare residente, di un ISEE che non superi i 15mila euro e di un nucleo familiare che sia formato da almeno tre persone.

saldo carta dedicata a te
Come controllare il saldo della carta dedicata a te (step1.it)

Una volta ottenuta, previa domanda al Comune, è possibile usarla per il carburante e per la spesa di tutta la famiglia. Il tutto per un aiuto concreto che può sostenere nei momenti più difficili. Come fare, però, a capire quanto si ha ancora sulla carta dopo aver fatto qualche acquisto? La risposta è molto semplice e si articola in diverse possibilità.

Come controllare il saldo della carta Dedicata a te

La carta ‘Dedicata a te’ rappresenta un grande aiuto per chi ne ha bisogno e consente di poter godere di una somma da spendere sia in carburante che in prodotti alimentari di prima necessità. Per controllarne il saldo e avere sempre chiaro quanto rimane da spendere, ci sono diverse opzioni, tutte piuttosto semplici. Per prima cosa esiste un’app dedicata e dalla quale è possibile vedere sia le transazioni che il saldo residuo. Esiste poi la possibilità di contattare il Servizio Clienti che si trova solitamente sulla carta e con il quale, dando i propri dati, sarà possibile conoscere il saldo.

saldo carta dedicata a te
I metodi per controllare il saldo della carta (step1.it)

C’è poi un modo ancora più semplice per il quale, però, è necessario effettuare una spesa o andare a controllare gli scontrini precedenti. Ogni qual volta si acquista qualcosa e viene emesso uno scontrino è infatti possibile leggere sullo stesso il saldo residuo della carta. In questo modo sarà sempre possibile sapere quanti soldi restano da spendere per organizzare i propri programmi di spesa in modo più semplice e intuitivo. Infine, visto che siamo ormai vicino alla scadenza, è bene ricordare che l’importo va utilizzato entro il 15 marzo 2024, data oltre la quale ci sarà la scadenza dei fondi.

Impostazioni privacy