quale aspirapolvere scegliere quale aspirapolvere scegliere

Aspirapolvere tradizionale, scopa elettrica o robot??

Per effettuare la scelta migliore tra aspirapolvere, scopa elettrica oppure robot è necessario valutare le loro specifiche caratteristiche.

Bisogna infatti tenere conto che il primo è un vero e proprio elettrodomestico completo, la seconda si distingue per la sua maneggevolezza e il terzo è autonomo e non richiede nessuna fatica.

Che cosa bisogna analizzare prima di un acquisto del genere

1. Aspirapolvere
Aspirapolvere tradizionale

Grazie alla possibilità di servirsi dei numerosi accessori in dotazione, l’aspirapolvere si conferma un apparecchio completo, che trova largo impiego per la pulizia di tutta la casa.

Infatti oltre che dai pavimenti, questo dispositivo è in grado di eliminare la sporcizia da mobili, da divani, poltrone e tappeti e da qualsiasi superficie.

È comunque uno strumento di notevoli dimensioni, piuttosto ingombrante e che presuppone l’intervento continuativo da parte di chi lo utilizza, con un notevole dispendio di fatica e di tempo.

Si tratta di un elettrodomestico alimentato dall’energia elettrica, che quindi è fornito di fili e che si caratterizza per un dispendio energetico abbastanza elevato.

Bisogna tuttavia considerare il fatto che le sue prestazioni sono rispondenti a ottimi standard qualitativi e che la resa finale è del tutto soddisfacente in quanto la sua potenza garantisce l’asportazione di qualsiasi tipo di sporcizia, polvere e peli di animali.

Il rapporto qualità/prezzo di un buon prodotto si assesta su valori vantaggiosi per un consumatore che metta in primo piano il risultato delle pulizie.

2. Scopa elettrica con o senza filo
Scopa elettrica senza filo

Grazie alla sua forma ergonomica, alle dimensioni contenute e a una notevole maneggevolezza, la scopa elettrica, come riporta anche un recente articolo pubblicato su simonemaestri.com, costituisce l’opzione migliore per pulire la casa senza troppa fatica.

Inoltre la sua conformazione studiata appositamente ne consente l’impiego in ogni angolo delle stanze, velocizzando le operazioni di pulizia dei pavimenti.

Anche se questo apparecchio può eliminare la polvere da qualsiasi superficie, la scopa elettrica trova impiego soprattutto per i pavimenti e quindi offre minori prestazioni rispetto all’aspirapolvere tradizionale.

Per avere le certezza di pulire bene la casa è necessario orientarsi verso modelli di buona qualità, dato che quelli troppo economici di solito non sono in grado di garantire risultati ottimali.

I modelli di scopa elettrica senza filo hanno un’autonomia piuttosto limitata che ne penalizza l’uso in ambienti spaziosi, mentre quelli forniti di filo non garantiscono un ampio raggio d’azione.

La prima tipologia è indicata per le pulizie di ogni giorno, che vengono effettuate molto bene con una passata veloce; le scope elettriche con filo invece, pur essendo più maneggevole dell’aspirapolvere, non possiede tutti i suoi requisiti.

Il rapporto qualità/prezzo di questi apparecchi deve essere collocato in una fascia medio-alta di costi dato che modelli troppo economici sono generalmente poco funzionali.

3. Robot aspirapolvere
robot aspirapolvere

Per chi è alla ricerca di un elettrodomestico che non sia per nulla faticoso, ma che addirittura possa funzionare in maniera autonoma, la scelta ideale è quella del robot, che si muove per le stanze senza la necessità di fili elettrici poiché è fornito di una batteria.

Questo apparecchio è stato progettato come naturale evoluzione sia dell’aspirapolvere che della scopa elettrica, poiché associa i pregi di entrambi a una funzionalità molto evoluta.

Si tratta di un elettrodomestico di ultima generazione, piccolo ma potente, in grado di occuparsi delle pulizie di casa in maniera del tutto autonoma.

Anche in questo caso è consigliabile orientarsi verso l’acquisto di un prodotto appartenente a una fascia di prezzo medio-alta perché soltanto apparecchi di questo genere riescono a mappare con precisione le stanze, evitando ostacoli e persone durante le operazioni di pulizia.

Alcuni perfezionati modelli smart sono dotati di un assistente vocale che programma e coordina in maniera perfezionata ogni operazione del robot.

Grazie alla presenza di specifici sensori, questi dispositivi selezionano le zone in cui lo sporco è particolarmente abbondante per ripassare più volte fino alla completa detersione.

Inoltre l’assenza di cavi elettrici ne rende l’impiego estremamente vantaggioso anche in locali di grandi dimensioni, dove i fili dovrebbero venire continuamente spostati.

Il loro costo è superiore a quello sia di aspirapolvere tradizionali che di scope elettriche, ma anche le prestazioni sono maggiori e consentono di pulire casa senza nessun dispendio di fatica.

Dato che i robot si stanno diffondendo presso fasce sempre più ampie di consumatori, anche il loro prezzo di vendita si è notevolmente abbassato e ad oggi è possibile acquistare modelli molto performanti a costi decisamente contenuti.

Impostazioni privacy